Gruppo Anarchico Carlo Cafiero – Bari
Antiautoritarismo e Anticapitalismo, Libertà ed Emacipazione dalla schiavitù, Comunismo-Anarchico e Autogestione Sociale – in costruzione
Ricordi

Ciao Paola

Paola Mazzaroli

Germinal126_Paola Mazzaroli

Donato Romito

Ciao Donato

Ciao Donato da Unicobas Scuola&Università

http://www.unicobas.org/index.php/unicobas-comunica/873-ciao-donato

Monia Andreani

Ciao Monia,

Ciao Cetty 

Cettina Pellegrino (06/04/1953-18/06/2008) del Gruppo Anarchico Carlo Cafiero di Bari

Il Tempo si è fermato…

Cetty, Cetty! Il tempo…

Il tempo si è fermato a Genova quel diciotto giugno del duemila otto…

Il tuo tempo si è fermato in quell’attimo impalpabile, quando il tuo volto e i tuoi occhi ormai chiusi si sono dissolti infine nei miei ricordi, nella memoria struggente di te.

Il tempo si è fermato in quell’ultima tua lacrima e nelle nostre mani strette che non hanno più potuto fermare il tuo diritto di non dover più lottare, di essere finalmente libera di raggiungere le tue stelle.

Il tempo si è fermato nella mia mente, come in una foto istantanea, lunga una vita, dei nostri sogni più teneri, delle nostre più intime paure, delle nostre incoscienze più belle.

Il tuo tempo ora è negli occhi e nella pelle di nostro figlio Robin Libero che hai voluto con tutta te stessa, che testimonia ogni giorno la tua tenerezza, la tua sensibilità e la tua fierezza.

Il mio tempo è immobile nel pensiero ricorrente di te, del tuo profumo e del tuo viso bellissimo, dei timidi amplessi dei nostri vent’anni.

E mi ritrovo avvolto in questa impalpabile e dolcissima ragnatela, di spazio e di tempo, che è stata la nostra vita che mi mantiene per sempre giovane, che non voglio affatto districare.

Il tuo tempo ora sono io, sospeso in mille giravolte fantastiche di mille colori, a custodire all’infinito tutto quello che sei stata, tutto quello che continuerai a essere, e a vivere dentro di me.

Cetty, Cetty! Il tempo…

Il tempo si è fermato in un prato senza confini di papaveri rossi, sfiorati appena dalle ali azzurre di una farfalla ubriaca dei tanti profumi,

il tempo si è fermato nel profondo blu di lapislazzuli dorati del mare di Symi, dove una piccola sirena guizza felice tra gli spruzzi capricciosi del Meltemi…